Facebook e il calo di portata: cosa farà il social media manager?

Icon made by Austin Andrews from Flaticon.com

Icon made by Austin Andrews from Flaticon.com

Stamattina al risveglio ho trovato questo articolo del Tagliaerbe: “vuoi raggiungere i tuoi fan su Facebook? Devi pagare“.

Come scrive giustamente lui, non si tratta di una sorpresa; da tempo ormai assistiamo a un calo della portata notevole nei nostri post su Facebook (in un progetto al quale lavoro siamo passati da portate che arrivavano a 800 ad avere post che non toccano il centinaio).
La ripercussione è forte soprattutto in traffico generato sui siti; nel mio caso il traffico che arriva da Facebook ha subito un calo di quasi il 40%!

Ora, tolte tutte le componenti complesse di gestione del dato coi clienti (in primis il dover spiegare che il calo drastico registrato non dipende da una diversa o peggiore gestione del progetto ma da un cambiamento in uno dei generatori di traffico principali), io butto lì una riflessione: cosa cambia per il Social Media Manager?

E vero che Social Media Manager non significa solo Facebook ma siamo onesti, sicuramente il social di Zuckerberg è ad oggi il nostro maggior interlocutore; nel mio caso fino a settembre generava quasi il 40% del traffico al sito per crollare drasticamente coi mesi successivi fino ad arrivare a meno del 20% in quest’ultimo mese.
La risposta a tutto questo sono ovviamente gli annunci pubblicitari e Facebook non ne fa mistero.

Ma a questo punto, come si pone la figura del Social Media Manager, almeno su Facebook? Fare una buona profilazione e costruire annunci mirati sarà il suo lavoro principale? E che ne è dei contenuti di qualità?
Sto chiaramente estremizzando, ma non troppo forse.

Si apre secondo me un momento di riflessione; voi cosa ne pensate?
E  per chi molto probabilmente non andrà ad investire – almeno non con costanza, non subito – in annunci (vedi le pubbliche amministrazioni ad esempio) quale sarà il futuro della propria comunicazione sul social network più utilizzato al mondo?

About Alessandra Ferlenga

Alessandra Ferlenga progettista web, social media manager, social media strategist; è una bella fortuna quando passione e lavoro si fondono insieme :-)

This article has 1 comment

  1. […] La portata di Facebook è in calo drastico e porta a un calo forte di accessi ai siti: e il social media manager come si muoverà?  […]

Leave a Reply