Una vita da social

logo

C’è un progetto molto utile e stimolante, organizzato dalla Polizia di Stato, che sta facendo il giro delle principali città italiane; si chiama Una vita da social ed è rivolto ai ragazzi delle scuole, agli insegnanti e ai genitori.

L’obiettivo è sensibilizzare i giovani all’uso consapevole dei social network; non demonizzare la rete quindi, non demonizzare Facebook ma aiutare i ragazzi a capire che si tratta di strumenti di opportunità che vanno vissuti con attenzione, perché comportano dei rischi se usati senza riflettere.
Nello stesso tempo il progetto parla agli adulti – genitori e insegnanti – con l’obiettivo di far conoscere gli strumenti che possono aiutare a fornire protezione nella navigazione dei propri ragazzi; strumenti di controllo, restrizioni di accesso che non sono “imbavagliature” ma al contrario validi aiuti alla navigazione in sicurezza dei ragazzi.

Per fare questo il progetto si avvale della presenza nelle piazze di testimonial d’eccezione legati al mondo dello sport, della cultura e dello spettacolo; qui a Genova ad esempio abbiamo visto comici famosi e giocatori di Sampdoria e Genoa, ma ogni città ha avuto i suoi ospiti che hanno aiutato gli esperti della Polizia a comunicare con i ragazzi delle scuole.

Come raggiungere questi obiettivi? Anzitutto partendo dal dialogo; parlare e far parlare, stimolare la conversazione e i racconti delle proprie esperienze, portare l’attenzione sull’importanza della legalità e della riflessione prima di compiere ogni azione online.

Quindi se vedete nella piazza della vostra città il truck brandizzato di Una vita da social fermatevi; il progetto merita tutta la nostra attenzione :-)

Per approfondire:
Una vita da social su Facebook

About Alessandra Ferlenga

Alessandra Ferlenga progettista web, social media manager, social media strategist; è una bella fortuna quando passione e lavoro si fondono insieme :-)

Leave a Reply